Stampa
ricette - Ricette tipiche siciliane

Babbaluci "aglio e oglio"
"i babbaluci du Fistinu"

'Babbaluci' è il termine palermitano con il quale si sogliono indicare le lumache bianche rigate di scuro.
E' un piatto tradizionale del "Festino" di Santa Rosalia, patrona della città di Palermo, che si celebra, con solennità, e con grande partecipazione di popolo, ogni anno dall'11 al 15 luglio.
Durante 'U Fistinu', numerosi 'Babbaluciari' offrono il gustoso cibo in tipiche bancarelle, spesso istoriate con arte popolare schietta e suggestiva.

1 Kg. di lumache, aglio, olio, prezzemolo, sale e pepe.

Pulire le lumache:
Per quelle provenienti da allevamenti che sono già pronte per essere lavate non è necessaria l'operazione dello spurgo come per quelle raccolte in campagna per evitare fastidiosi problemi intestinali dovuti a qualche erba ingerita.
Per spurgarle basta mettere i molluschi in un contenitore capiente  chiuso da un panno nella parte superiore per evitare che escano, con qualche foglia di verdura o mollica di pane bagnata nell'acqua e aspettare un paio di  giorni.
A questo punto mettete le lumache a bagno con abbondante acqua fredda, passarle dopo averle ben lavate e sgocciolate in un altro recipiente, ricoprirle abbondantemente d'acqua fredda, aggiungervi sale grosso, aceto e scuoterle frequentemente con le mani o con un mestolo di legno.
Durante questa operazione le lumache emettono abbondantissima schiuma; dopo un paio d'ore sgocciolarle e lavarle, ripetere il lavaggio a più riprese cambiando l'acqua ogni volta.
Sgocciolarle bene, metterle in una grande casseruola, ricoprirle con acqua fredda e, a calore moderato, far prendere l'ebollizione; appena le lumache escono dal guscio, aumentare la fiamma e cuocerle a calore vivo per 10 / 15 minuti.. Scolarle, lavarle ancora una volta con acqua fredda e sgocciolarle.

In un tegame mettere 6 cucchiai d'olio, 6 spicchi d'aglio tritato, sale e pepe; appena sfrigolano unire le lumache ed un trito di prezzemolo. Far cuocere 10 minuti a fiamma bassa.