Cappero Stampa
erbe e spezie

Cappero

 

La pianta da cui si ricavano i capperi è una rampicante spinosa che cresce allo stato selvaggio; adora il sole, il caldo, il terreno arido e pietroso, insomma la vita libera. Nonostante questo, se trova un ambiente di suo gradimento, il cappero si lascia anche coltivare: lo troviamo per questo nelle isole italiane, sulle coste francese, in Spagna e in Grecia. La pianta è costituita da un arbusto dai lunghi rami striscianti, foglie alterne carnose di forma leggermente arrotondate. Tra la fine di aprile e i primi di agosto inizia la fioritura ed è allora che si pratica la raccolta dei capperi, prima che questi sboccino e diventino inutilizzabili per scopi culinari. Infatti i capperi, al contrario di come molti pensano, non sono i frutti ma il bocciolo della pianta colto appena nato.