Funghi Stampa
Prodotti tipici italiani


I Funghi


In Italia vi sono numerose varietà di funghi che si possono far rientrare in due gruppi: quelli selvatici o di raccolta e quelli coltivati.
Tra i primi primeggiano due varietà gli ovuli e i porcini.
I funghi coltivati comunemente in commercio sono i prataioli e le orecchiette.
 
CARATTERISTICHE:
I funghi più diffusi e apprezzati sono i porcini, che però non sono tutti uguali: Infatti i funghi vivono in simbiosi con le piante superiori, i  porcini, per esempio, si sviluppano sulle radici di alcuni alberi come il castagno, la betulla, il faggio, la quercia, il nocciolo ecc. Poiché abbiamo detto che vive in simbiosi con l'albero su cui cresce prenderà sapore e profumo diverso a secondo la pianta.
Il porcino di castagno, per esempio, è tra i più apprezzati per il suo aroma pieno.
COME SI PREPARANO:
I funghi surgelati si cucinano come quelli freschi, quelli congelati vanno prima lasciati scongelare, quelli essiccati prima di essere utilizzati vanno idratati mettendoli a bagno di acqua leggermente tiepida. Il fungo fresco come quello rinvenuto non dovrebbe subire mai cotture prolungate.
COME SI CONSERVANO:
I funghi freschi vanno consumati al più presto per non perdere principalmente la fragranza.
Alcune specie si possono essiccare o conservare sott'olio.
Per ultimo possono anche essere congelati o surgelati.