Baccalà fritto alla romana Stampa
ricette - Tutto fritto

Kg 1 di baccalà già ammollato e tagliato a filetti, gr 200 di farina, gr 10 di lievito di birra, olio vergine d’oliva, 1 limone, sale.

Lavate i filetti di baccalà, asciugateli su carta assorbente e teneteli da parte. Preparate la pastella setacciando la farina e mescolandola lentamente in una ciotola con acqua tiepida, in cui avete già  sciolto il lievito di birra e il sale, fino a ottenere un composto come panna liquida densa. A questo punto, coprite la terrina con un panno e fate riposare per almeno due ore tenendo in un luogo tiepido. Al termine delle due ore prendete i filetti di baccalà immergeteli nella pastella e subito dopo friggeteli in una padella contenente olio ben caldo. Non appena si saranno dorati, estraeteli dall’olio, sgocciolateli e metteteli in un piatto da portata e serviteli ben caldi con il limone tagliato a spicchi.