Pasta alla carbonara Stampa
I classici della cucina regionale italiana

Gr 400 di pasta tipo rigatoni, spaghetti o bucatini, gr 150 di guanciale di maiale, 3 uova, sale, pepe, mezza cipolla, gr 100 pecorino romano grattugiato, olio extravergine di oliva.

Affettate il guanciale a cubetti. Sbattete le uova e aggiungete sale, pepe e un cucchiaio di pecorino grattugiato. Tagliate la cipolla a fettine sottilissime.
Portate a ebollizione la pentola con l’acqua leggermente salata per la cottura della pasta. Pochi minuti prima di calare la pasta, in un tegame mettete due cucchiai di olio di oliva a scaldare; quindi, aggiungete la cipolla e lasciatela imbiondire appena; poi, unite anche il guanciale e lasciatelo rosolare a fuoco basso senza farlo asciugare troppo. Scolate la pasta al dente, versarla nel tegame con il sugo preparato, aggiungete le uova sbattute e amalgamate velocemente il tutto. Servite nei piatti ben caldi e aggiungete altro pecorino grattugiato a piacere.