Arrosto di vitello in tegame Stampa
ricette - Da vecchi libri di cucina

Arrosto di vitello in tegame

Gr 800 di carne di vitello per arrosti già legata e pronta per la cottura, 2 carote, 1 cipolla, 1 costa di sedano, farina, brodo di dado di carne, 1 rametto di salvia, 1 rametto di rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco secco, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Prendete la carne e mettete tra lo spago che la lega, il rametto di rosmarino e salvia. Preparate un trito grossolano con la cipolla, il sedano e le carote e fatelo dorare in una casseruola con qualche cucchiaio di olio; quindi, infarinate la carne e mettetela nella casseruola per farla dorare su tutti i lati, e una volta dorata su tutti i lati, versate il vino bianco e fatelo evaporare. Poi, salate, versate il brodo necessario a coprire metà dell’arrosto e continuate la cottura per circa 1 ora a recipiente coperto e a fiamma medio bassa, girando l’arrosto di tanto in tanto. Verso metà cottura regolatevi se occorre altro brodo, se il primo si è troppo ritirato mettetene un altro poco. Al termine della cottura, fate riposare l’arrosto per almeno un’ora; quindi levate lo spago e affettatelo. Una volta affettato, mettete le fette di carne nella pentola e coprite tutto con il sugo di cottura, scaldate e portate a tavola.