Stampa
Mangiando per strada



"Quarume" o "Caldume" nome che significa pietanza calda è un piatto tipico da strada composto dai visceri  del bovino cotti in brodo.
Non è un piatto di facile preparazione in casa.


Ma si trova facilmente già cotto e pronto alla degustazione in quasi tutti i mercati rionali del centro storico di Palermo quali il Capo, la vucciria, Ballarò, dove si può consumare sul posto accompagnato da un buon bicchiere di vino o di passito.
Chi volesse, comunque, cimentarsi nella sua preparazione ecco la ricetta fornitaci da un "quarumaru" di lungo corso:


Kh. 2 di caldume ( ziniere, ventra, centopelle, matruzza ) che ci faremo fornire dal nostro macellaio di fiducia, due  cipolle, due  carote, una costa di sedano, prezzemolo, sale, pepe. 
Lavare molto bene i visceri  di vitello con acqua e sale,  metterli a bollire in una pentola con acqua salata  per circa 30 minuti. Dopo questa prima cottura, rilavare i visceri , metterli in una pentola con dell'acqua fredda, con le cipolle, le carote, il sedano, il prezzemolo, sale e pepe e fare cuocere fino a quando le varie parti di carne saranno cotte. Servire la "caldume"  tagliate a pezzi nel suo brodo caldissimo o asciutta con sale e limone.