Fiadone abruzzese Stampa
Ricette tipiche regionali - Abruzzo

Fiadone abruzzese

Per la pasta: gr 400 di farina, gr 50 di strutto, 2 uova, latte, olio extravergine di oliva, sale.
Per il ripieno: gr 500 di pecorino grattugiato, 3 uova, gr 120 di prosciutto crudo, 1 ciuffo di prezzemolo, la scorza di 1 limone, sale, pepe.

Versate la farina a fontana sulla spianatoia, al centro raccogliete lo strutto, le uova, un cucchiaio di olio e un pizzico di sale e impastate aggiungendo tanto latte quanto ne occorre per ottenere un composto morbido e omogeneo. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciatela riposare per circa 30 minuti. Nel frattempo preparate il ripieno amalgamando il pecorino grattugiato con le uova, il prosciutto a dadini, il prezzemolo tritato e la    scorza di limone grattugiata. Mescolate, salate, solo se necessario, e profumate con poco pepe. Stendete la pasta in una sfoglia sottile, dalla quale ricaverete due dischi, uno di dimensioni maggiori dell'altro. Adagiate il disco più largo sul fondo di una tortiera o di una placca foderata con carta da forno; al centro della sfoglia ponete il ripieno; coprite con l'altro disco e rivoltate i bordi del primo a formare un bordo e sigillatelo premendo con le dita. Bucherellate la superficie del fiadone con i rebbi di una forchetta e cuocetelo in forno già caldo a 180° per circa un'ora. Sfornate e servite.