Pitta 'mpigliata Stampa
Ricette tipiche regionali - Calabria

Per 6/8 persone:  gr 500 di farina, 1 bicchierino di rosolio agli agrumi, 2 uova, 1/2 bustina di lievito per dolci, olio extravergine di oliva, sale. Per la farcia: gr 200 di gherigli di noce, gr 50 di pinoli, gr 100 di uva passa,  gr 50 di fichi secchi, gr 250 di miele, per la definizione del dolce: zucchero e cannella in polvere

Preparate la farcia, mescolando i gherigli di noce tritati con i pinoli, l'uva passa, ammorbidita in acqua tiepida e strizzata, i fichi secchi sminuzzati e il miele. In un tegamino portate a bollore un bicchiere di olio e il rosolio stemperato in un bicchiere di acqua; quindi, setacciate la farina a fontana sulla spianatoia e al centro versate il composto di rosolio, incorporandolo poco per volta; poi, unite le uova, il lievito e un pizzico di sale e impastate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Dividete la pasta in due parti uguali e stendetele in modo da ottenere un disco e un rettangolo. Adagiate il primo in una tortiera unta di olio, spennellatelo di olio e spolverizzatelo di zucchero e cannella. Ungete di olio e cospargete con zucchero e cannella anche il rettangolo di pasta, quindi spalmatelo con la farcia preparata; ripiegatelo a metà e ritagliatelo con la rotella tagliapasta in tante strisce, che arrotolerete a formare delle roselline. Disponete le roselline sulla base di pasta, lasciando liberi i bordi che ripiegherete a formare un cordone. Spennellate di olio e spolverizzate di zucchero la superficie del dolce, quindi cuocetelo in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare la pitta prima di servirla.

Dolce tipico calabrese del periodo natalizio