Turdilli calabresi Stampa
Ricette tipiche regionali - Calabria

Turdilli calabresi

Gr 500 di farina, 2 bicchieri di vino dolce, la scorza di 1 arancia, cannella in polvere, gr 150 di miele di fiori d'arancio, olio extravergine di oliva, sale.

In un pentolino fate scaldare il vino con un bicchiere di olio; quindi, versate la farina a fontana sulla spianatoia e al centro versate il composto di vino e olio, unite la scorza grattugiata dell'arancia, un pizzico di cannella e uno di sale e impastate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo ed elastico. Ricavate dall'impasto dei cilindri del diametro di circa 2 cm, da cui ritaglierete tanti gnocchetti lunghi 3-4 cm. Passate ogni pezzo sul retro di una grattugia, rigandolo e incavandolo leggermente. Friggete i turdilli, pochi per volta, in una padella con abbondante olio, rigirandoli spesso; quindi, sgocciolateli con il mestolo forato e trasferiteli su carta assorbente da cucina perché perdano l'unto in eccesso. In un piccolo tegame fate scaldare il miele, tuffatevi i turdilli, sgocciolateli e trasferiteli su un piatto da portata. Spolverizzateli di cannella e servite.