Gattò di Santa Chiara Stampa
Ricette tipiche regionali - Campania

Gattò di Santa Chiara

Gr 150 di patate, gr 250 di farina, gr 20 di lievito di birra, gr 50 di strutto, 2 uova, gr 150 di mozzarella, gr 100 di prosciutto cotto in unica fetta, sale.

Lessate le patate senza sbucciarle in acqua leggermente salata. Nel frattempo, sciogliete, in una ciotola, il lievito in poca acqua tiepida, aggiungete 4 cucchiai di farina e amalgamate in modo da ottenere una pastella morbida che lascerete riposare coperta con un panno. Scolate le patate, pelatele ancora calde e passatele allo schiacciapatate e versatele su un piano da lavoro, dove avete in precedenza versato la farina a fontana. Salate, unite lo strutto e le uova e impastate il tutto. Aggiungete all’impasto anche la pastella preparata e proseguite a lavorare il composto con le mani per circa un quarto d’ora. Tagliate la mozzarella a dadini e il prosciutto a listarelle, incorporateli all’impasto e proseguite a lavorare per qualche minuto. A questo punto, trasferite l’impasto in una teglia a bordi alti leggermente unta di strutto e infarinata, coprite con un tovagliolo e lasciate lievitare in luogo tiepido per circa 1 ora e mezzo, fino a che il preparato avrà raddoppiato il suo volume.
Passate il gattò in forno caldo a 180° per circa 40 minuti, poi sfornatelo, lasciatelo intiepidire e servitelo.