Uova in purgatorio Stampa
Ricette tipiche regionali - Campania

Uova in purgatorio

8 uova, gr 500 di pomodori pelati, mezza cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 ciuffo di prezzemolo tritato, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Fate soffriggere in una padella l’aglio e la cipolla tritati e il prezzemolo; quindi aggiungete i pomodori pelati, salate, pepate e fate cuocere per circa 15 minuti a fuoco basso. A questo punto, aggiungete le uova facendo attenzione a non fare rompere il tuorlo, aggiustate di sale e pepe, coprite la padella e fate cuocere ancora per circa 10 minuti. A cottura ultimata, l'albume dovrà essere bianco e sodo e il tuorlo ancora morbido. Servite le uova in purgatorio ben calde.

A Napoli le chiamiamo ova ‘mpriatorio perchè il bianco delle uova
in mezzo al rosso del pomodoro richiama il ricordo di certe immagini sacre presenti nelle edicole votive,
dove le anime avvolte dalle fiamme sono rappresentate da diafane forme bianche.