Pasta con i peperoni

500 g peperoni rossi, 320 g sedanini o altra pasta corta 300 g pomodorini uno spicchio di aglio prezzemolo pecorino grattugiato olio extravergine d'oliva, sale

Per la ricetta della pasta con i peperoni, lavate e asciugate i peperoni. Disponeteli su una teglia foderata con carta da forno e infornateli a 180 °C per 45’, girandoli a metà cottura. Sfornateli e metteteli in un sacchetto di carta per 25-30’: così potrete poi spellarli con facilità. Lavate e asciugate i pomodorini. Tagliateli a metà e rosolateli in padella 2-3 cucchiai di olio per 3’, spegnete e salate. Tritate il prezzemolo e l’aglio finemente. Spellate i peperoni, eliminate i semi e tagliateli a fettine. Aggiungeteli ai pomodorini nella padella e fate insaporire tutto insieme. Lessate la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela bene al dente, unitela al sugo e fatela insaporire per 2-3’. Spegnete e cospargete la pasta con prezzemolo e aglio tritati. Completate la pasta con una generosa manciata di pecorino e servitela subito, ben calda.

 

Spaghetti alla San Giovannino

400 g spaghetti, 400 g pomodorini, 100 g olive nere denocciolate, 1 spicchio di aglio, 1 peperoncino, olio di oliva, 30 g di capperi sotto sale, sale.

Lavate per bene i pomodorini e il peperoncino fresco e pelate lo spicchio d’aglio. Dissalate i capperi sotto acqua corrente. Versate 5 cucchiai di olio in una padella, aggiungete lo spicchio d’aglio e il peperoncino spezzettato e fate soffriggere il tutto per 5 minuti a fuoco vivace; quindi, aggiungete i pomodorini spezzettati, le olive nere denocciolate, i capperi e un pizzico di sale e fate cuocere per 10 minuti sempre a fuoco vivace. Nel frattempo Lessate gli spaghetti in abbondante acqua bollente leggermente salata, scolateli al dente, versateli nella padella con il condimento ed amalgamate per bene il tutto e servite in tavola ben caldi

Spaghetti alle vongole


Vongole: 1 kg, Spaghetti 400 g, Aglio 3 spicchi, Prezzemolo 1 mazzetto, Olio 1 bicchiere, Sale e pepe. 

Lasciate le vongole in ammollo con abbondante acqua salata per qualche ora, meglio una notte intera. Fatele poi aprire in una pentola capiente, che chiuderete con il coperchio, a fiamma vivace. Non appena si saranno schiuse, toglietele dal fuoco. Separate quindi i mitili dal liquido che si sarà formato e filtratelo. A parte, fate dorare gli spicchi d’aglio nell’olio, quindi versate nel tegame il liquido di cottura e lasciatelo addensare, aggiungendo una parte del prezzemolo. Unite infine le vongole e fate cuocere per pochi istanti. Il sugo è pronto. 4 Potete condire gli spaghetti che, nel frattempo, avrete cotto al dente. Spolverizzate con il rimanente prezzemolo e una passata di pepe macinato, poi servite.